Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Aggiornamento sulla disciplina indiana in materia di visti d’ingresso

Data:

05/06/2020


Aggiornamento sulla disciplina indiana in materia di visti d’ingresso

Si informa che, il 3 giugno 2020, il governo indiano ha disposto che, in deroga alle precedenti disposizioni, i titolari di un visto per affari (esclusi i visti B-3 per attività sportiva) o visto per lavoro potranno essere ammessi all’ingresso in territorio indiano.
Le categorie di persone titolari dei predetti visti che saranno ammesse all’ingresso sono:

  • gli imprenditori stranieri in arrivo in India con volo non commerciale (volo speciale);
  • gli operatori sanitari stranieri, i ricercatori, tecnici e ingegneri impiegati di strutture sanitarie in India (previa lettera di invito dell’ente indiano interessato al loro ingresso);
  • gli impiegati di società estere con uffici e impianti produttivi siti in India;
  • gli impiegati di società estere produttrici di macchinari impiegati in India (previo invito dell’ente indiano interessato).

Le predette categorie dovranno ottenere un nuovo visto per affari o per lavoro presso le Rappresentanze diplomatico-consolari indiane nel mondo. Non è consentito il rilascio di visti elettronici (e-Visa).
Si invita a prendere contatto diretto con la Rappresentanza diplomatico-consolare indiana più vicina per informazioni sulla procedura e la tempistica dell’eventuale rilascio del visto.


512