Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Missione di Sistema (New Delhi e Mumbai, 26-28 Aprile 2017)

 

Missione di Sistema (New Delhi e Mumbai, 26-28 Aprile 2017)

Si e’ svolta il 26-28 Aprile la Missione di Sistema in India (New Delhi e Mumbai) promossa da MiSE e MAECI e organizzata da Agenzia ICE, Confindustria, ABI, Unioncamere e Rete Imprese Italia. La delegazione istituzionale, guidata dal Sottosegretario allo Sviluppo Economico, On. Ivan Scalfarotto, ha visto la partecipazione del Presidente dell’Agenzia ICE, Michele Scannavini, del Vice Presidente di Confindustria per l’Internazionalizzazione, Licia Mattioli, del Vice Presidente ABI per l’internazionalizzazione, Guido Rosa e del Gruppo CDP, rappresentato da CEO e AD di SACE e SIMEST e dal Chief Business Officer di Cassa Depositi e Prestiti.

Alcuni numeri della Missione: +80 aziende italiane, 6 Associazioni Industriali e di Categoria, 4 università e centri di ricerca, 8 banche, per un un totale di 150 delegati che hanno partecipato al Business Forum Italia-India del 27 Aprile a Delhi e all’Investment Forum del 28 a Mumbai, con un pubblico di oltre 1000 persone complessive nelle due plenarie. Sono stati organizzati circa 800 incontri business to business (B2B) con focus specifici sui settori Infrastrutture e Costruzioni, Meccanica, Automotive, Energie Rinnovabili e ICT.

L'India presenta "una serie di opportunitá" per le imprese italiane "che vanno colte", ha affermato il Sottosegretario allo Sviluppo economico, Ivan Scalfarotto, alla guida della delegazione italiana. "Ora si apre una fase nuova" tra i due Paesi, ha sottolineato, con la possibilitá di "riprendere un rapporto commerciale sostenuto dal sistema Paese". L'On. Scalfarotto ha rimarcato la rilevanza dell'India dal punto di vista economico e demografico e che "circa 600 imprese italiane" sono giá presenti sul territorio. "E' un Paese in grande crescita", con un Pil salito del 7,6% nel 2016, ha infatti ricordato. Sempre nel 2016 l'interscambio con l'Italia ha superato i 7,5 miliardi di euro, "un numero che può essere migliorato".

Nel corso della Missione e' stata ufficialmente presentata una Guida agli affari ed investimenti in India realizzata da SACE, SIMEST e ICE a beneficio della comunita' imprenditoriale italiana, e sono stati siglati due MoU. Il primo tra CDP, SACE e l'indiana Srei Infrastructure Finance Limited mirato all'individuazione di operazioni di mutuo interesse e ad assistere le imprese indiane che acquistano beni e servizi dall'Italia. Il secondo MoU tra SACE-Simest, l'azienda Pelliconi e l'indiana Oricon Enterprises Limited prevede la possibilita' che SIMEST si affianchi a Pelliconi in operazioni di acquisizione di quote di capitale di imprese locali e che SACE fornisca le garanzie sui crediti bancari.

La missione si e' chiusa con un bilancio "molto buono, con tantissime aziende presenti, banche, universitá, federazioni. C'è stata un'ottima accoglienza da parte del governo indiano" ha sottolineato il Sottosegretario Scalfarotto "evidentemente è un posto con molte opportunitá e complementaritá. L'Italia non si può permettere di essere lontana dall'India", ha aggiunto. Giudizio positivo è stato espresso anche dal Presidente dell'Agenzia Ice, Michele Scannavini, che ha parlato di una "missione molto importante per avere un nuovo sviluppo delle relazioni tra i due Paesi. Ci sono stati tanti business meeting, molte indicazioni concrete. E' l'inizio - ha rimarcato - di una ripresa dello sviluppo delle relazioni economiche e istituzionali".


Luogo:

New Delhi, 29 aprile 2017

262