Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Cittadinanza

 

Cittadinanza

cittadinanza italiana

 

 
            Per tutte le informazioni:

              consultare la Guida Consolare del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale:

 

Riconoscimento della cittadinanza per discendenza iure sanguinis
(vai a Modulistica – Informativa Cittadinanza per discendenza)


Cittadinanza: Modifiche normative -
  Legge 01/12/2018, n. 132.
Si informa che la Legge 01.12.2018, n. 132 (entrata in vigore il 04/12/2018) ha introdotto alcune novita’ in materia di cittadinanza.

- Naturalizzazioni: l’importo del contributo dovuto al Ministero dell’Interno e’ confermato in Euro 250 ed il termine procedimentale e’ stato elevato a 48 mesi dalla di presentazione dell’istanza.

- Requisito linguistico: E’ stato inoltre introdotto, quale condizione per il riconoscimento della cittadinanza italiana ai sensi degli artt. 5 e 9 della Legge 5 febbraio 1992, n. 91 il possesso di un’adeguata conoscenza della lingua italiana, non inferiore al livello B1 del Quadro comune di riferimento per la conoscenza delle lingue. Tale requisito, che deve essere dimostrato attraverso la presentazione di un titolo di studio rilasciato da un istituto di istruzione pubblico o paritario ovvero un certificato rilasciato da un ente certificatore CLIQ (Certificazione Lingua Italiana di Qualita’) che deve essere allegato insieme ai requisiti gia’ previsti dalla normativa, trova applicazione a decorrere dal 4/12/2018, e quindi per le istanze presentate a partire da tale data. Non e’ richiesto per i procedimenti avviati precedentemente e gia’ in corso.

- Abrogazione del silenzio-assenso
: e’ stata abrogata la disposizione dell’art. 8 comma 2 della Legge n. 91/1992 che precludeva il rigetto dell’istanza di conferimento della cittadinanza italiana per matrimonio allo scadere del biennio dalla presentazione della domanda, ed e’ fatto salvo il potere di diniego della cittadinanza italiana da parte del Ministero dell’Interno anche dopo lo spirare del limite temporale.

- Riconoscimenti iure sanguinis: il termine per la conclusione dei procedimenti e’ stato confermato in 730 giorni anche nei casi di istanze fondate su fatti occorsi prima del 1948.

Per maggiori informazioni in merito contattare la Cancelleria Consolare di questa Sede all’indirizzo consolare.ambnewdelhi@esteri.it 


99